METROPOLITANA DI BUCAREST, LINEA 5 – TRONCO DRUMUL TABEREI – PANTELIMON – UNIVERSITATE

COMMITTENTE

Astaldi S.p.A. - FCC Construcciones S.A. - Delta ACM S.r.l. - AB Construct S.r.l.

VALORE INDICATIVO DELL’OPERA

260,000,000

ANNO DI COSTRUZIONE

2011

Il Progetto La realizzazione della linea 5 della Metropolitana di Bucarest, denominata “Magistrala 5” rappresenta un passo importante per lo sviluppo del sistema trasporti della realtà metropolitana della capitale rumena. Il lavoro si inserisce in un vasto programma di ampliamento del trasporto metropolitano che prevede il completamento della linea Magistrala 4 e la costruzione delle nuove linee 5, 6 e 7. Nel dettaglio la linea 5 rappresenta il collegamento diretto tra la zona Ovest (settore 6) e la zona est (settori 2 e 3) della città. Il lotto in discussione comprende la realizzazione delle prime 9 stazioni partendo dal capolinea ad Ovest della città (Raul Doamnei) fino ad arrivare nell’area semi-centrale della capitale in prossimità del quartiere Cotroceni e, in particolare, del teatro dell’opera. Il lavoro, assegnato tramite gara d’appalto nell’Aprile 2011 al raggruppamento Astaldi (Capogruppo) – FCC Construcction – Delta ACM 93 – AB Construct, comprende la realizzazione di nove stazioni per una lunghezza complessiva di 1372 m, di due gallerie di linea, ciascuna di lunghezza complessiva pari a 6223 m e di tutte le opere d’arte accessorie quali pozzi di ventilazione, stazioni e sottostazioni elettriche. Le Stazioni Il progetto prevede la realizzazione di nove stazioni lungo il tracciato della lineametropolitana, caratterizzate da un’unica tipologia strutturale; questa è costituita da unrivestimento preliminare di diaframmi perimetrali in c.a., essenzialmente funzionale alla realizzazione dello scavo ed al sostegno temporaneo degli impalcati, e da un rivestimento definitivocostituito da una controfodera di pareti in c.a. a completamento della struttura interna. La tipologia costruttiva delle stazioni e le condizioni geologiche ed idrogeologiche delle aree interessate consentono di suddividere le 9 stazioni indue gruppi, per ciascuno dei quali sono state analizzate e risolte problematiche diverse; Il primogruppo individua tutte le stazioni comprese tra Raul Doamnei e Orizont. Tali opere sono realizzate in condizioni geologico/geotecniche più favorevoli rispetto alle stazioni di Academia Militara ed Eroilor 2 in quanto ricadono, generalmente, in terreni coerenti e poco permeabili dove, inoltre, il livello di falda è più profondo. La realizzazione di tali stazioni appare meno complessa delle ultime due data anche la geometrizzazione che prevede un minore approfondimento delle strutture: in tale tratto la linea metropolitana è più superficiale e, pertanto, le stazioni non hanno necessità di approfondirsi di molti metri rispetto al piano stradale. Tali stazioni hanno un approfondimento medio del fondo scavo di 14 metri e si estendono per una lunghezza compresa tra i 180ed i 350 metri.Tra queste prime sette, la stazione più profonda è ParcDrumulTabereicon un fondo scavo che arriva a circa 16 metri mentre quella di maggiore lunghezza è Raul Doamnei che raggiunge uno sviluppo di circa 350 metri. Il lay-out architettonico ripropone generalmente lo stesso schema seguito anche per le altre linee metropolitane della città. Le stazioni sono generalmente realizzate su due livelli funzionali: al piano superiore sono dislocati sia gli spazi pubblici, che quelli tecnici; il livello inferiore rappresenta il piano banchina per l’accesso diretto ai treni. Tutte le stazioni sono progettate con diversi punti di accesso dal piano stradale, per la maggior parte dei casi pari o superiori a quattro. Le stazioni sono tutte accessibili da ambo i lati della strada principale sotto cui sono poste e, nel caso di ParcDrumulTabereiè prevista una piazza ipogea a servizio della stazione stessa. Academia Militara ed Eroilor 2 rappresentano le ultime due stazioni del lotto in costruzione e sono dislocate in prossimità del canale Dambovita, nella zona del quartiere Cotroceni. Queste due stazioni fanno parte del secondo gruppo tipologico dato che si differenziano notevolmente dalle precedenti sette per via della loro geometrizzazione e delle tecniche costruttive. In tale area la qualità dei terreni è completamente differente rispetto la prima zona: si incontrano, difatti, terreni incoerenti e di maggiore permeabilità oltre ad un livello di falda più superficiale rispetto al precedente. Tali caratteristiche geomorfologiche, unite alle necessità geometriche del lay-out di tracciato, rendono più complicata la realizzazione di tali stazioni per le quali è necessario un maggiore approfondimento delle strutture ed una maggiore attenzione nel controllo della falda nelle fasi costruttive. La stazione di Academia Militara, differentemente dalle altre, è caratterizzata da una profondità media di circa 22 metri, è dotata di un livello in più rispetto alle altre ma ha un’estensione superficiale ridotta: la sua lunghezza è di circa 180 metri per una superficie funzionale totale di 9750 metri quadri. La stazione Eroilor 2 ha una profondità media di 23 metri ed una lunghezza di 220 m. Per tale stazione lo schema architettonico differisce da quello adottato per le altre stazioni dato cheEroilor rappresenta un nodo di interscambio attraverso il collegamento con la linea “Magistrala 1”. I pozzi di ventilazione e stazioni di pompaggio delle acque, sono dislocate lungo tutta la linea ed in particolare nelle intertratteBrancusi – Roamncierilor, Romancierilor – ParcDrumulTaberei, DrumulTaberei 34 - Favorit, Favorit – Orizont, Orizont Academia Militara ed Academia – Eroilor 2. Dal punto di vista strutturale tali opere sono generalmente costituite da una camera di ventilazione superficiale realizzata in c.a. e di profondità media pari a circa 6 metri, oltre ad un pozzo profondo che intercetta le linee di tracciato attraverso dei tronchini di collegamento. Le sottostazioni elettriche fanno generalmente parte delle strutture di stazione e, appositi spazi sono stati creati nella quasi totalità delle stazioni. Le stazionidi trasformazione elettrica per la gestione della linea sono state realizzate come strutture indipendenti e, appositi spazi sono stati ricavati nelle adiacenze delle stazioni di ParcDrumulTaberei ed Academia Militara. La galleria Il tunnel metropolitano copre l’intera tratta Raul Doamnei – Opera, per una distanzacomplessiva di circa 6,2 Km; Le linee di percorrenza risultano separate ed ogn’uno dei due tunnel ha un diametro funzionale di 5,7 m. Le profondità del piano ferro variano a seconda delle aree attraversate: il tratto Raul Doamnei – Orizont è caratterizzato da un percorso più superficiale con un dislivello medio dal piano stradale di circa 14 metri; con il passaggio da Orizont ad Academia Militara il tunnel si approfondisce maggiormente, per poi giungere nel punto più basso nel sottoattraversamento del Dambovizauna profondità del piano ferro superiore ai 21 metri. Il tunnel è realizzato tramite scavo meccanizzato con macchine del tipo EPB. La stazione di lancio è Academia Militara, motivata sia dagli spazi a disposizione nelle aree di cantiere, sia dalle tempistiche d realizzazione delle stazioni. Dal punto di vista strutturale, il tunnel è realizzato tramite la messa in opera di conci prefabbricati in c.a. con spessore di 30 cm. Il collegamento tra i conci è assicurato tramite appositi sistemi di giunzione e bloccaggio oltre che di tenuta idraulica. Dati Generali Linea 5 DrumulTaberei – Pantelimon. Sezione Raul Doamnei - Eroilor - Lunghezza totale = 6223 m - No. stazioni = 9 - Lunghezza = 1372 m stazioni - Lunghezza cavo doppia = 823 m gallerie - Gallerie di lunghezza filo semplice = 8056 m